Su fare attività fisica e dimagrire si sente di tutto: se fai ginnastica non c’è bisogno di dieta,  lo sport fa gonfiare troppo i muscoli, sudare fa dimagrire.

Chiariamoci un po’ le idee:

1° mito: “Lo sport fa dimagrire” – sì e no

È quello che la maggioranza delle persone pensa ma pare non sia vero. «Certo, praticare un’attività sportiva con regolarità aiuta a scolpire il corpo, e non è poco. Aiuta anche a bruciare le calorie. Ma questo consumo energetico rappresenta solo una piccola parte delle calorie bruciate dal proprio corpo per funzionare. Per dimagrire, si deve associare allo sport un’alimentazione equilibrata», spiegano gli esperti.

2° mito: “Bere molta acqua fa dimagrire” – falso

Durante una dieta dimagrante è importante bere molta acqua. Il processo di dimagrimento implica la produzione di tossine, che è importante eliminare. Quando si è a dieta, bere acqua o tisane non zuccherate permette di idratare l’organismo e facilitare al contempo il drenaggio delle tossine. Ma bere acqua non fa necessariamente dimagrire o permette di bruciare il grasso.

3° mito: “Con l’allenamento, il grasso si trasforma in muscolo” – falso

Quando ci si allena, è vero che i muscoli lavorano e si consuma grasso. Ma come e quanto dipende dal tipo di attività. Per esempio gli sport di resistenza come il ciclismo, la corsa o il nuoto permettono di bruciare del grasso. Altri tipi di attività atti a rinforzare il muscolo come le lezioni di GAG (gambe, addome e glutei), oppure la ginnastica, influiscono sul tono e il volume dei muscoli, ma non faranno sciogliere il grasso.

4° mito: “Sudare fa dimagrire” – falso

Passare ore a sudare in una sauna nella speranza di dimagrire è una mera illusione. Sebbene sia risaputo che calore ed esercizi intensi fanno sudare e anche perdere peso, è anche vero che questo calo di peso è dovuto semplicemente a una perdita di liquidi e non di un vero dimagrimento, ossia una perdita di grasso. Il peso “perduto” potrà essere riacquistato soltanto bevendo un po’ d’acqua.

5°  mito: “Per dimagrire localmente, bisogna lavorare localmente” – falso

Eseguire degli esercizi permette di bruciare grasso nei tessuti adiposi e quindi, in teoria, nelle zone in cui ce n’è di più. L’organismo tuttavia si comporta da dispettoso e non brucia il grasso nella zona che stiamo facendo lavorare. Per esempio, se ogni mattina si eseguono 30 addominali nella speranza di sciogliere il grasso della pancetta, è bene sapere che è pressoché inutile. Inutile per la pancetta, tuttavia questo esercizio permette di mantenere sani cuore e muscoli, di rimanere tonici e, infine, perché no, di dimagrire progressivamente. L’importante è che questo sia abbinato a un’alimentazione equilibrata.

6° mito: “Dimagrire vuol dire perdere peso” – sì e no

Sì, per chi non pratica sport. No, per chi lo pratica. Il connubio dieta/sport poi può riservare brutte sorprese, se si fa affidamento ai numeri sulla bilancia: in questo caso potrebbe sembrare di non perdere peso – o addirittura vederlo aumentare – perché se si sviluppano i muscoli, è bene ricordare che questi pesano più del grasso, e la conseguenza è più che ovvia. Non scoraggiatevi quindi.

7°  mito:“Fare sport fa gonfiare” – falso

A tale proposito, non bisogna confondere gli esercizi eseguiti in palestra due o tre volte a settimana con l’allenamento degli atleti veri e propri. Se la loro massa muscolare cresce è perché questi esercizi sono abbinati anche a un’alimentazione iperproteica. Quindi il problema spesso non si pone. In più, se siete donne, non producete testosterone, il quale invece che favorisce lo sviluppo muscolare negli uomini.

Fonte: Melarossa.it

Avviso agli utenti
Le informazioni fornite su questo sito sono di natura generica e pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.

Leave a comment