La temuta prova costume si avvicina sempre di più ma niente panico, segui questa “guida” e scopriamo insieme i migliori consigli ed esercizi per rimetterci in forma e in salute.

Tutti desiderano la “tartaruga”

Nel gergo del fitness e della cultura fisica la “tartaruga” rappresenta un traguardo molto ambito: addome super scolpito per gli uomini, pancia piatta e creste iliache in evidenza per il gentil sesso. Una muscolatura addominale ben delineata e costruita è importante sia a livello funzionale, sia a livello estetico in ogni figura armoniosa.

La tartaruga ci protegge

La cosiddetta tartaruga è in realtà responsabile del sostegno e della protezione di alcuni  degli organi più importanti del nostro corpo come lo stomaco e il fegato. Mantenere tali muscoli in perfetta forma significa quindi conservare in condizioni ottimali tutti gli organi contenuti nella cavità addominale. Se, d’altra parte, consideriamo l’aspetto puramente estetico, l’opinione pubblica colloca i muscoli addominali in cima alla lista dell’importanza, poiché nessun’altra area conferisce al fisico quell’aspetto classico ed atletico nello stesso tempo.

Vediamo insieme quali sono i passi da seguire per avere addominali perfetti.

Addominali perfetti: Istruzioni per l’uso!

L’alimentazione gioca un ruolo primario nella costruzione di un addome perfetto, non potrai mai ottenere infatti un addome ‘curato’ senza rimuovere il grasso in eccessoUna dieta ipocalorica, composta prevalentemente da verdure e proteine e a basso contenuto di grassi e carboidrati, è il primo passo da seguire se si vuole raggiungere un ottimo risultato estetico. Una dieta così strutturata permette di rimuovere l’adipe in eccesso che va a coprire la fascia muscolare addominale e sgonfia la pancia riducendo il giro vita, rendendo più visibile l’addome. Un altro trucco per aumentare la velocità del metabolismo e quindi accelerare la riduzione del grasso viscerale è aumentare il numero di pasti in una giornata, infatti suddividendo la nostra alimentazione quotidiana in più pasti, 5 o 6, renderemo il metabolismo più efficiente e questo ci permetterà di bruciare più calorie.

Il fattore genetico conta

La forma dell’addome , la presenza della tanto agognata “V” sugli addominali  bassi, il numero di “quadratini” da cui è composto il retto addominale, la presenza e lo spessore dei fasci obliqui è determinata geneticamente, e non può essere in alcun modo modificata dall’allenamento e dall’alimentazione. Gioca un ruolo molto importante anche il nostro spessore della pelle, una pelle molto spessa tende a coprire la fascia muscolare rendendo poco evidenti i muscoli addominali, al contrario una pelle sottile farà risaltare meglio l’addome.

Attenzione a chi promette “pillole” miracolose

Molte persone si lasciano convincere da chi millanta formule brucia grassi che promettono risultati tangibili senza il bisogno di adottare un regime alimentare ipocalorico, e credono che assumendo una “pillola magica” si possano addirittura eliminare gli esercizi che tanto ci fanno sudare in palestra. L’uso di integratori alimentari non a norma o addirittura di steroidi per bruciare le tappe e raggiungere il nostro obiettivo in modo rapido è fortemente sconsigliato, questi composti infatti sono molto dannosi per la nostra salute e anche dopo brevi periodi di utilizzo possono compromettere il fisiologico funzionamento dell’organismo, negli uomini possono causare sterilità, riduzione dei testicoli, crescita del seno ed ingrossamento della prostata. Non vale la pena quindi rovinarsi la salute per raggiungere risultati che potresti raggiungere anche naturalmente con impegno e dedizione.

Fonte: my-personaltrainer.it

 

Avviso agli utenti
Le informazioni fornite su questo sito sono di natura generica e pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.