La dipendenza da abbronzatura è chiamata tannoressia, ed è un problema serio che non deve essere preso per una esagerazione o per l’ennesima trovata pubblicitaria. Sottoporsi costantemente alle lampade abbronzanti o una eccessiva esposizione ai normali raggi solari può provocare seri danni alla nostra pelle ed alla nostra salute.

La pelle è una barriera permeabile

La nostra pelle è una barriera ma purtroppo non è impermeabile, questo vuol dire che come penetrano le creme, gli antirughe ecc, lo fanno anche le sostanze nocive ed il primis abbiamo il laser delle lampade artificiali e subito dopo i raggi del sole .

Dipendenti dalla tintarella

Secondo una ricerca americana un terzo delle persone che ricorre alle lampade solari ne è anche ossessionato, ciò vuol dire che si diventa dipendenti dalla tintarella proprio come accade con la droga. Come la droga, anche la tintarella può essere disponibile tutto l’anno, basta andare in un centro estetico apposito e a dicembre avrete il colorito di chi è appena tornato da una vacanza ai Caraibi.

Attenti alle lampade

Una abbronzatura perenne è certamente il risultato di continue sedute di lampade abbronzanti, che in 9 centri su 10 non sono a norma, i controlli sono pochi e la salute passa in secondo piano, oltre alle macchie sulla pelle e all’insorgenza precoce delle rughe si rischia seriamente di beccarsi il melanoma, un tumore della pelle che non sempre da il tempo di combatterlo.

Usa sempre la protezione

Che sia abbronzatura con le lampade o con i raggi del sole è bene fare attenzione. Al mare dovete usare sempre creme solari protettive sia dai raggi UVA che UVB , evitare l’esposizione nelle ore più calde della giornata e portare sempre l’ombrellone per ripararvi all’ombra quando sentite la pelle bruciare.

La tintarella va benissimo ma la salute viene prima!

Fonte: donnaclick.it

 

Avviso agli utenti
Le informazioni fornite su questo sito sono di natura generica e pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.