Le  mamme hanno la fissa dei cappelli: ogni occasione è buona per infilarne uno in testa ai bambini. Ma il cappello è davvero così importante?

Barriera contro il freddo

Cappelli, sciarpe e guanti servono a evitare che il calore prodotto dall’organismo si disperda. Questi indumenti sono un’importante barriera protettiva contro freddo, vento, pioggia e neve. In particolare il cappellino è essenziale per proteggere la testa, perché è da lì che avviene la maggiore perdita di calore. Quindi bambino e cappello sono un binomio inseparabile! D’inverno lo protegge dal freddo, d’estate lo ripara dal sole, in autunno ed in primavera lo difende dai colpi di vento, di notte lo protegge dall’umidità della casa (si, qualche mamma fa anche questo!).

Bambini all’aperto

Con l’arrivo delle temperature fredde, nessuna paura a lasciare i bambini all’aria aperta, non bisogna temere per la loro salute. perché, se ben coperti e portati fuori nelle ore centrali della giornata, avranno meno possibilità di essere esposti agli agenti infettivi di quante ne hanno se rimangono a lungo in luoghi chiusi e poco areati. Infatti,  una delle principali modalità di trasmissione delle malattie infettive è il contatto con altri bambini a scuola o all’asilo.

Il miglior modo, dunque, di proteggere il bambino, non è quello di tenerlo in casa o in qualche luogo chiuso al calduccio, ma quello di farlo uscire vestito adeguatamente e senza mai dimenticare il cappello, una sciarpa e dei guanti se le temperature sono molto basse.

Avviso agli utenti
Le informazioni fornite su questo sito sono di natura generica e pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.